Home PageChi sonoFasi AllevamentoLocaliCanarini AllevatiContatti
ArticoliPhoto GalleryPalmaresDownloadMercatinoLink

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI

 

LE ERBE PRATIVE - TARASSACO

 
  Condividi  
 

 

Fiore di Tarassaco

        Foglie di Tarassaco

Acheno

Sezione d'Acheno

Il tarassaco è una pianta erbacea e perenne, di altezza compresa tra i 3-9 cm. Presenta una grossa radice a fittone dalla quale si sviluppa, a livello del suolo, una rosetta basale di foglie munite di gambi corti e sotterranei. Le foglie sono semplici, con margine dentato (da qui il nome di dente di leone) e prive di stipole. Di colore verde intenso, le foglie del tarassaco sono ricche di vitamine e sali minerali. I fiori sono di un bel giallo oro, sono solitari eretti su lunghi steli spesso rossicci. I frutti sono acheni grigiastri, sormontati da un pappo di setole biancastre.

E’ una pianta a carattere infestante, ed in Italia è diffusa su tutto il territorio fino a circa 2000 mt. Sul livello del mare, cresce in genere nei prati, nei frutteti, su terreni incolti e lungo i sentieri

La pianta ha proprietà diuretiche, depurative, toniche ed immunostimolanti, stimola la secrezione della bile ed è quindi usata per curare le malattie del fegato e nelle malattie reumatiche croniche.

In ornitologia si consiglia di somministrare i capolini quando i semi sono a metà maturazione o al massimo a maturazione appena terminata; sono graditissime anche le foglie, ricche di fibre in grado quindi di agevolare la digestione.

 

 

LE ERBE PRATIVE - PIANTAGGINE

 
 

 

 

 

 

Spiga di piantaggine in fiore

     Foglie di Piantaggine

Foglie e Spighe in diversi stati di maturazione

Spighe mature

Pianta erbacea perenne muore ogni inverno e germoglia nuovamente verso la primavera. I gambi portano i fiori ermafroditi riuniti in spighe cilindriche, e ognuno dei fiori diventerà una capsula ovale-oblunga contenente da 10 a 20 semi. I fiori sono lunghi e stetti, in spighe cilindriche, di colore verde, lunghe fino a 20 cm. Quando i semi giungono a maturazione, la capsula si apre in due e i semi cadono a terra. Fiorisce da Marzo a Settembre.

In Italia è molto comune e considerata infestante in tutto il territorio. Vegeta nei prati e negli incolti, negli orti ai bordi delle strade, su terreni umidi e ricchi di nitrati, fino a 1500 m slm. 

Ha proprietà Emostatiche, refrigeranti, astringenti, depurative, lenitive, ed emolienti;

Per uso ornitologico si consiglia di accogliere gli steli della pianta quando i semi sono quasi maturi, di un colore bruno violaceo. Favoriscono la muta e regolarizzano le funzioni intestinali.

 

 

LE ERBE PRATIVE - CENTOCCHIO

 
 

 

 

 

 

 

 Foglioline di Centocchio  Fiori di Centocchio Semi di Centocchio

Complessivo

Pianta annua, di aspetto erbaceo, a fusti fragili talvolta di colore rossastro e molto ramificati . Presenta radici sottilissime. I piccoli fiori bianchi hanno calice di 5 sepali, si chiudono quando sta per piovere e durante la notte per riaprirsi alla mattina. I frutti sono capsule globose con numerosi semi. Il nome generico è di origine latina e si riferisce all’aspetto stellato dei fiori. Molti nomi comuni fanno riferimento alla sua funzione di mangime per pennuti, che si dimostrano particolarmente avidi dei suoi semi e delle piante giovani. 

In Italia è diffusa ovunque, preferisce terreni alcalini, infestante nelle colture , nelle discariche, negli ambienti umidi. Fiorisce praticamente tutto l’anno. 

Il centocchio è particolarmente ricco di Vitamine B e C, contiene inoltre beta carotene, magnesio, ferro, calcio, potassio, zinco, fosforo, sodio e selenio; Fondamentale durante la preparazione alle cove: è sufficiente una settimana di fornitura continuativa per stimolare l’entrata in estro dei maschi e indurre le femmine alla deposizione. Durante la riproduzione invece stimola l’imbeccata anche nelle femmine più refrattarie e, in virtù delle sue proprietà toniche e diuretiche, favorisce un buon funzionamento dell’apparato intestinale nei pulcini.

 

 

LE ERBE PRATIVE - PORCELLANA

 
 

 

 

 

 

 

Foglie di Porcellana

Fiore di Porcellana

Semi di Porcellana

Giovane Pianta di Porcellana

Pianta annua, di aspetto erbaceo, con fusti cilindrici, cavi internamente, spesso di colore rossastro, molto ramificati, che si estende pogiata sul terreno, può arrivare all'altezza di 20 cm. Le foglie sono lunghe 1-2 cm di colore verde chiaro, carnose e sessili con apice tronco. I fiori piccoli solitari o in gruppi di 2-3 con petali di colore giallo, i fiori si aprono per poche ore durante il mattino, solamente quando c'è il sole. I frutti sono delle capsule contenenti moltissimi semini di colore nero. Questa pianta ha la capacità di far riserva d'acqua nelle foglie. 

In Italia è comune un pò ovunque, cresce senza problemi in qualsiasi terreno, la si trova facilmente negli orti vicino le piante di pomodoro, nei campi, nei luoghi incolti fino a 1.700 m. sul livello del mare.  

Ha proprietà rinfrescanti, toniche, diuretiche, antiscorbutiche e depurative. 

In ornitologia si raccomanda raccogliere la pianta lontano da strade trafficate (precauzione che comunque si raccomanda per qualsiasi erba prativa), somministrare agli uccelli in quantità non eccessiva, attenzione che un eccessivo sovradosaggio può provocare, delle infiltrazioni di rosso nel piumaggio degli uccelli a fattore giallo.

 

 

   

TORNA ALL'INDICE ARTICOLI

VAI ALL'ARTICOLO SUCCESSIVO
   
 

 

 

Copyright © 2008-2013 [Scalise Marco]