Home PageChi sonoFasi AllevamentoLocaliCanarini AllevatiContatti
ArticoliPhoto GalleryPalmaresDownloadMercatinoLink

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI

 

I SEMI GERMINATI

 
  Condividi  

Li utilizzo da 6 anni e i risultati in allevamento sono più che soddisfacenti. I loro pregi sono noti, mi soffermerò solo sulla tecnica di germinazione che adotto.

Innanzi tutto Vi presento il mio germinatore. E' un cestello asciuga verdure adattato allo scopo mediante l'applicazione, sul fondo e sulle pareti, di rete zanzariera di plastica. Questo oggetto ha il vantaggio di poter essere usato in tutte e tre le fasi del processo: Lavaggio, Fase ammollo, e Fase umida di germinazione.

     

        Esterno Germinatoio                                Cestello Germinatoio 

 

      

          Cestello (Visto dall'alto)                            Coperchio Germinatoio

                                                                      

Di mattina, alla prima visita in allevamento, per mezzo di un dosatore prelevo la quantità di semi che mi necessitano (consiglio di utilizzare miscele appositamente create e di recente confezionamento, in quanto il processo di germinazione avviene in tempi relativamente brevi solo se il seme è "giovane") li verso nel cestello, e riempio d'acqua il contenitore fino a coprire completamente i semi. Ripeto il passaggio 4/5 volte per ottenere un lavaggio accurato e l'eliminazione totale delle polveri presenti tra i semi.

Lavaggio Semi sotto acqua corrente    

 

Il passaggio successivo è la fase di ammollo che permette ai semi di impregnarsi dell'acqua utile ad innescare il processo di germinazione.

Nel contenitore vengono versati tre litri d'acqua e due tappi di antimicotico (Io utilizzo la Steramina G) e i semi vi rimangono immersi per 24 ore.

               Semi in ammollo    

Al mattino seguente, terminata la fase di ammollo procedo con un'altri 2/3 risciacqui atti a diluire la presenza sui semi dell'antimicotico. Sconsiglio la sua totale eliminazione perché la fase di germinazione è quella più soggetta alla formazione di muffe.

Dopo l'ultimo lavaggio c'è la necessità di eliminare l'eccesso di acqua ed è qui che il "nostro" germinatoio entra in funzione nella sua vecchia utilità di asciuga verdure. Mediante la manovella si fa girare abbastanza velocemente il cestello e per effetto centrifuga l'acqua di "stacca" dai semi e si deposita sul fondo del contenitore. Ha cosi inizio la fase umida di germinazione che durerà altre 24 ore, durante le quali i semi dovranno essere sciacquati e centrifugati il più spesso possibile (personalmente lo faccio 4 volte).

Dal secondo lavaggio in poi l'anti micotico sarà stato completamente eliminato e per evitare l'insorgere di delle famigerate muffe, che renderebbero inutilizzabili i semi, aggiungo all'acqua un cucchiaio di Amuchina o di aceto di mele. Entrambi hanno una accettabile funzione battericida.

Il giorno dopo a 48 ore dall'inizio delle nostre operazioni i semi presenteranno la radichetta, segno inconfutabile dell'avvenuta germinazione, a questo punto li verso in una scodella e li mescolo a del pastone secco o del cous cous in base alle esigenze.

      

Dopo 48 ore ai semi è spuntata la             I semi germinati vengono trasferiti dal       Dopo aver riposato nella scodella per 

radichetta sono pronti quindi per              germinatoio ad una scodella e gli viene      per circa 10 min. (tempo necessario x

essere asciugati e somministrati ai             aggiunto del pastoncino secco o del          permettere al pastoncino o al cous

canarini.                                                   cous-cous precedentemente fatto              cous di assorbire l'acqua) i semi

                                                                rinvenire in acqua tiepida.                         vengono divisi  in porzioni e messi a

                                                                                                                                disposizione dei canarini

 

Per esperienza personale, vi consiglio di usare contenitori molto capienti! I semi infatti, aumenteranno quasi del doppio il loro volume di partenza (semi secchi).

 

I SEMI CHE UTILIZZO:

 

                      

            GRANO SARACENO                          AZUKI                                   GRANO               

            

                            NIGER                               CANAPA                            GIRASOLE NERO

 

 

   

TORNA ALL'INDICE ARTICOLI

VAI ALL'ARTICOLO SUCCESSIVO
   
   

Copyright © 2008-2013 [Scalise Marco]